fbpx

Sintomi influenza 2020: quanto dura e rimedi

sintomi influenza 2019-2020
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Quella che noi comunemente chiamiamo influenza è un’infezione virale che attacca il nostro sistema respiratorio, in particolare naso, gola e polmoni. Se vuoi sapere quali sono i principali sintomi dell’influenza, quanto dura e che rimedi adottare, non perderti la lettura di questo articolo.

I sintomi dell’influenza, come riconoscerla

L’influenza è una patologia caratteristica delle stagioni più fredde, quelle che ci costringono ad esporci continuamente alle basse temperature, ai venti gelati e alle piogge incessanti. I continui cambi di temperatura porta facilmente ad ammalarsi. Nelle sue fasi iniziali può venire confusa con un comune raffreddore perchè alcuni dei sintomi sono simili come naso che cola, starnuti e mal di gola.

Appena il virus dell’influenza attacca il nostro corpo, il sistema immunitario comincia una vera e propria battaglia per liberarsene, che in alcuni casi può durare diversi giorni. I sintomi che permettono di capire che si ha contratto l’influenza sono molteplici. Tra quelli più comuni possiamo ricordare:

  • febbre;
  • sudorazione e brividi;
  • mal di testa;
  • dolori muscolari;
  • gola infiammata;
  • tosse;
  • senso di debolezza;
  • congestione nasale.

Conoscere i sintomi aiuta a non confondere l’influenza con i virus influenzali che invece aggrediscono lo stomaco e che causano diarrea e vomito.

sintomi influenza rimedi

Come si contrae l’influenza

Oltre ai sintomi dell’influenza è importante conoscere anche come si propaga. Quando chi ha contratto l’influenza parla, starnutisce oppure tossisce, il virus viaggia nell’aria attraverso minuscole goccioline che possono essere inalate da chi gli sta accanto.

Il momento in cui un soggetto è più contagioso è quando attraversa la fase acuta, ovvero il periodo di tempo compreso fra il momento in cui la malattia si manifesta fino a circa 5-7 giorni dopo. Per questo motivo quando si presta assistenza a una persona affetta dall’influenza è opportuno prendere delle precauzioni come:

  • non avvicinare il tuo viso al suo,
  • far usare al degente una mascherina per proteggere le vie aeree, specialmente se il malato starnutisce o tossisce di frequente,
  • lavarsi le mani dopo aver toccato oggetti con i quali potrebbe essere stato a contatto,
  • non portare le mani al viso senza averle prima lavate o disinfettate.

Pericoli dell’influenza, sei un soggetto a rischio?

In genere l’influenza è un’infezione virale che si risolve da sola. Tuttavia ci sono delle categorie di persone per le quali le complicanze possono essere molto gravi. Fra i principali fattori che maggiormente portano rischi di sviluppare complicanze influenzali troviamo l’età. Infatti alcune delle categorie più esposte sono:

  • I bambini che hanno una fascia di età inferiore ai 5 anni, in particolare quelli di età inferiore ai 12 mesi;
  • coloro che hanno superato i 65 anni di età.

Altri importanti fattori di rischio sono:

  • le donne in gravidanza o che hanno partorito da poche settimane;
  • soggetti che presentano malattie croniche come patologie cardiache, diabete, asma, patologie ai reni o al fegato;
  • coloro che hanno un sistema immunitario indebolito come ad esempio chi si è sottoposto a trattamenti conto il cancro.

Quando di contrae l’influenza è necessario consultare immediatamente il medico perchè possa prescrivere l’assunzione di farmaci antivirali che riducono il decorso della malattia e prevengono la possibilità di incorrere nelle complicanze dell’influenza.

Nel caso tu non abbia ancora contratto l’influenza, potrebbe esserti utile il vaccino antinfluenzale. Il vaccino contro l’influenza protegge da alcuni dei ceppi che si presume saranno i più comuni durante questa stagione influenzale.

sintomi influenza soggetti a rischio

Perchè posso contrarre più volte l’influenza?

La risposta è che il virus dell’influenza muta continuamente in nuovi ceppi. Per questo motivo, anche se in passato hai già contratto l’influenza, è possibile che il tuo organismo non abbia sviluppato gli anticorpi in grado di combattere quello specifico ceppo.

Invece, se in precedenza il tuo corpo ha già fronteggiato quel particolare tipo di ceppo, oppure se ti sei vaccinato o ancora le mutazioni del virus non sono significative, allora i tuoi anticorpi possono prevenire l’infezione o quantomeno ridurne la gravità.

In pratica, gli anticorpi che hai già sviluppato contro contro i virus dell’influenza contratta in passato, non sono in grado di proteggerti perchè i vari ceppi possono essere molto diversi fra loro.

influenza rimedi

I rimedi contro l’influenza

Il primo modo per evitare di contrarre l’influenza è quello di usare alcuni accorgimenti come evitare i luoghi affollati e non areati durante l’alta stagione influenzale. Infatti l’influenza si diffonde facilmente se le persone si radunano in luoghi come i centri commerciali, i cinema e i trasporti pubblici. Questo accorgimento è valido anche se hai hai già contratto la malattia, per questo motivo il nostro consiglio è quello di restare a casa per almeno 24 ore dopo che la febbre ti è passata in modo da ridurre le possibilità di infettare gli altri o avere ricadute.

Se hai già contratto l’influenza il rimedio migliore è restare a casa, a riposo e al caldo, ricordandoti di mantenerti idratato per evitare che l’organismo si disidratati e indebolisca sotto l’effetto della febbre. Potrai aiutare il tuo organismo a combattere il virus dell’influenza con antivirali che devono essere assunti solo dietro parere medico. Nella maggior parte dei casi sarai in grado di rientrare al lavoro o a scuola entro una settimana.

I rimedi naturali contro l’influenza

Oltre ai classici farmaci che devono essere assunti necessariamente appena si contrae la malattia, esistono anche dei rimedi completamente naturali, facilmente realizzabili in casa. Possono dare grandi risultati alleviando febbre, mal di testa e mal di gola. Abbiamo raccolto per voi i migliori rimedi naturali contro l’influenza. Iniziamo subito!

Inalazione del vapore

Tra i rimedi più popolari e senza ombra di dubbio più efficaci c’è l’inalazione del vapore. Combatte la congestione nasale lasciando l’organismo libero di respirare. Per eseguire le inalazioni si può bollire una pentola d’acqua e subito dopo se ne respira il vapore. Se tuttavia avete paura di scottarvi o bruciarvi e volete ricorrere a qualcosa di molto più semplice, potete anche recarvi in bagno e aprire il rubinetto del lavandino sull’acqua bollente. In pochi minuti si creerà vapore pronto ad espandersi in tutto l’ambiente circostante, agendo anche sul vostro naso tappato.

Gargarismi

Una volta che il naso è tappato, oltre alle difficoltà respiratorie, si può creare in gola un vero e proprio tappo di muco, molto fastidioso e pieno di batteri. Per rimuovere questo tappo non si deve far altro che procurarsi qualche cucchiaino di sale, meglio ancora se è di tipo marino e mescolarlo con mezzo bicchiere d’acqua. Lasciare riposare il concentrato per cinque minuti, dopodiché iniziare a fare ripetuti gargarismi. Il sale agirà fin da subito sul muco presente, diluendolo. In tal modo sarà più facile eliminarlo attraverso il risciacquo. Un ottimo rimedio per sentirete subito meglio!

Riposare

Il riposo è alla base di tutti i rimedi naturali fino ad ora descritti, durante l’influenza il corpo oltre ad essere indebolito, consuma anche molte energie cercando di combattere il virus. Per questo motivo è importante assicurarsi sempre di riposare il più possibile, senza sforzarsi di andare al lavoro o eseguire attività faticose. Non dovete preoccuparvi se vi sentite molto stanchi o se avete voglia di dormire continuamente, fa solamente parte del normale processo di guarigione, tutto ciò che dovete fare sarà assecondare il vostro corpo e rispettare i suoi ritmi.

rimedi contro l'influenza acqua calda

Impacchi caldi

Durante l’influenza avvertirete costantemente brividi di freddo anche se siete vestiti in modo pesante o all’interno di più coperte, per ovviare a questo problema vi consigliamo di fare degli impacchi di acqua calda che vi riscalderanno in modo immediato trasmettendo il calore al vostro corpo. Gli impacchi possono essere realizzati in vari modi, uno di questi è costituito dalle pratiche borse di gomma presenti in commercio, molto più utili in quanto capaci di trattenere più a lungo il calore. Vi consigliamo di riporre l’impacco vicino ai piedi, zona da cui solitamente partono i brividi in quanto più esposta al freddo. Assicuratevi che l’impacco sia ben sigillato, in caso di un apertura improvvisa potreste procurarvi dolorosissime scottature.

Idratarsi continuamente

Idratarsi è fondamentale, soprattutto durante l’influenza, periodo in cui si tende generalmente a mangiare e a bere di meno. Cercate di bere almeno un bicchiere d’acqua ogni ora, il vostro corpo deve rimanere perfettamente idratato e non sempre i liquidi presenti negli alimenti sono sufficienti. Uno dei migliori modi per ricordarsi di bere acqua e quello di impostare un timer ogni ora, che avrà proprio la funzione di ricordarvi che dovete idratarvi. Evitate assolutamente le bevande troppo gassate o piene di zuccheri e sostanze chimiche, al massimo potete alternare l’acqua alle tisane fatte in casa. Da evitare anche il caffè, in quanto svolge una potente azione disidratante.

5 pratici rimedi contro l’influenza

Oltre ai farmaci antivirali puoi introdurre nella tua alimentazione 5 alimenti che hanno proprietà benefiche per il tuo organismo e saranno un prezioso alleato contro l’influenza. Scopriamoli insieme:

  • il miele. Se il mal di gola non vi lascia scampo, continuando a procurarvi un continuo e doloroso bruciore, il miele è l’ingrediente ideale. Assumendone soltanto un cucchiaino, che potete anche diluire nel tè, sentirete subito un grande sollievo dal dolore oltre ad un dolce gusto in bocca. Per sfruttare al massimo questo rimedio naturale, vi consigliamo di assumere almeno tre cucchiaini al giorno, in questo modo l’effetto sarà molto più duraturo e benefico. Aiuta a lenire le mucose irritate della gola e a rimuovere l’irritazione che ti causa la tosse;
  • lo zenzero: le proprietà antinfiammatorie e antibatteriche dello zenzero saranno il tuo aiuto e il tuo rinforzo contro raffreddore e febbre;
  • la propoli: ovvero la sostanza che le api usano per sigillare i loro alveari, la sua azione antibatterica è ottima nel combattere il comune raffreddore o mal di gola;
  • gli Oli essenziali: esistono molti oli essenziali efficaci contro raffreddore e influenza, come l’olio di eucalipto che ha proprietà antivirali o l’olio di menta piperita usato per ridurre la febbre;
  • l’aglio: oltre ad essere un potente antiossidante, ha proprietà antivirali e antibiotiche. Ricco di vitamina C ti aiuta a combattere raffreddori e influenze.
rimedi naturali contro l'influenza: zenzero, miele, aglio
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *