Come acquisire sicurezza in se stessi

sicurezza in se stessi
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Qualunque sfida ci riservi la vita, il modo migliore per affrontarla è acquisendo sicurezza in se stessi. Vediamo come acquisire un migliore giudizio di sè.

Perchè è importante avere sicurezza in se stessi

Potrai avere qualsiasi strumento a disposizione, utile al raggiungimento dei tuoi sogni e dei tuoi obiettivi, ma se non credi e non hai fiducia in te stesso, sarà più difficile raggiungere il traguardo prefissato. Esiste un legame, molto stretto e radicato, tra il successo e l’autostima. Una persona sicura di sè è attrattiva e genera positività intorno a lei. Al contrario un individuo insicuro genera altrettanta insicurezza, causando appunto il fallimento di qualsiasi progetto. Con questi presupposti, vediamo insieme come avere sicurezza in se stessi.

Gli strumenti? Sono come guidare un’automobile sportiva

Possiamo paragonare quelli che sono gli strumenti che hai a disposizione ad una macchina sportiva. A livello puramente teorico, tale auto può percorrere molta strada e pure velocemente, ma nella pratica, se non sarai in grado di condurla, non si muoverà affatto. Lo stesso accade al di fuori di questa metafora. Nonostante il tuo contesto possa essere positivo, se la tua autostima non sarà sufficiente ad affrontare le inevitabili difficoltà di vita, non andrai da nessuna parte.

Molto spesso e volentieri alcuni individui tendono a credere al fatto che l’autostima sia una qualità innata o un’attitudine. Tale concetto è però erroneo, perché la sicurezza in se stessi è una qualità che può essere sviluppata, rafforzata e aumentata quotidianamente, con tanto allenamento. Ovviamente per riuscire in questo compito, dovrai seguire le giuste strategie, cioè delle pratiche apposite per accrescere la fiducia verso la tua persona.

avere sicurezza in stessi

Il primo passo per avere sicurezza in se stessi? Mantenere le promesse

Tralasciando che la pratica del mantenere le promesse dovrebbe essere una sana abitudine di vita verso chiunque, non farlo verso la tua persona può generare sfiducia verso le tue capacità. Qualsiasi cosa tu ti riprometta di fare, falla! Cerca in ogni modo di mantenere fede all’obiettivo, cominciando dal più piccolo fino al più grande. In altre parole fai poche e realistiche promesse a te stesso. Un passo alla volta fai tutto il possibile e l’impossibile per mantenerle.

Quello di porsi un obiettivo realistico è un buon modo per acquisire fiducia in se stessi. Il raggiungerlo ti donerà ottimismo. Al contrario, se ti porrai dei limiti troppo alti e fallirai genererai in te ulteriore insicurezza. Volendo fare un esempio pratico, non credere al “cambio vita” dall’1 gennaio, perché è un obbiettivo difficile da realizzare. Il cambiamento passa sempre da alcuni passi obbligati, piccoli e ponderati. L’ideale è che tu riesca a cambiare una piccola abitudine quotidiana, che reputi sbagliata. Dedica 30 giorni al raggiungimento di questo piccolo obiettivo, poi passa al prossimo.

Mens sana in corpore sano

Uno dei primi fattori in grado di generare fiducia nella propria persona è la forma fisica. Allenarsi con regolarità è un’abitudine che restituisce vantaggi che vanno ben oltre il semplice fattore salutistico. Lo sport difatti può essere definito come una vera e propria scuola di vita, perché per praticarlo con successo è richiesta determinazione e motivazione. Facendo sport, non allenerai solamente il tuo fisico, ma anche tali qualità.

Non lamentarti e concentrati sulle soluzioni

Lamentarti di continuo, con te stesso o con gli altri, non ti porterà da nessuna parte. Potrai lamentarti per tutto il tempo che vorrai, ma il giorno dopo sarà tutto immutato e con un’aggravante: avrai lentamente e inesorabilmente allontanato chi ti sta intorno. Può sembrare cinico, ma nessuno vuole sentire le lamentele delle altre persone troppo a lungo. Ogni individuo ha bisogno di essere circondato di positività e la lamentela è tutto fuorché positiva.

Con questi presupposti, anziché concentrarti sul problema poni l’attenzione sulla soluzione e su come raggiungerla. Pensa a medio e lungo termine e stabilisci un percorso (fatto di obiettivi) per arrivare a tale soluzione. Come riuscire in questa pratica? Il primo passo fondamentale è focalizzare la tua attenzione su ciò che di positivo la tua vita ti offre, anziché sugli aspetti negativi.

come avere sicurezza in se stessi

Aiutare gli altri per avere maggiore sicurezza in se stessi

Le persone insicure e ansiose, spesso spostano l’attenzione solamente su loro stesse. Quelle al contrario più sicure e serene, preferiscono prendersi cura degli altri. Una buona pratica per acquisire sicurezza in sè stessi è proprio quella di provare ad ascoltare gli altri, anche le loro problematiche (ne hanno tutti). Successivamente provare ad aiutarli, per quanto chiaramente possibile. Aiutare le altre persone però, non significa aspettarsi necessariamente qualcosa in cambio, perché questo è un atteggiamento egoista. Deve essere fatto in maniera del tutto disinteressata.

Procrastinare? Nulla di più errato

Una delle pratiche più dannose è la tendenza a procrastinare ciò che deve essere fatto, quindi di rimandare. Continuando ad allungare i tempi, gli obiettivi preposti saranno sempre più lontani e appariranno sempre più irraggiungibili. Se sai che una determinata azione deve essere fatta oggi, falla oggi. Oppure ieri, ma mai domani.

il modo per avere sicurezza in se stessi

La zona di comfort

La zona di comfort è quel piccolo angolino di tranquillità apparente dove le persone credono di sentirsi tranquille e a loro agio. In realtà tale zona è di fatto un grande danno per chiunque perché, accontentarsi di quell’angolino, ti metterebbe in condizione di non stimolare la tue capacità, facendoti probabilmente sprofondare nella routine e nella mediocrità.

Con questo presupposto, se hai una difficoltà affrontala senza nasconderti e senza evitarla. Più scapperai, più ti convincerai che tale difficoltà è per te impossibile da superare, anche se in realtà non lo è. Prendi in considerazione per prima una piccola difficoltà, superala e prosegui per risolvere tutte le altre problematiche.

In conclusione ogni percorso, breve o lungo che sia, comincia con un primo passo. Un cambiamento non si completa mai in un sol giorno, ma prevede delle fasi e comincia in un preciso giorno. Dipende solamente da te.

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[the_ad_placement id=”sidebar”]

[the_ad_placement id="sidebar"]